Aggiornamenti Recenti

Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Pappardelle ai funghi porcini

    INGREDIENTI
    pappardelle all'uovo 400 g
    funghi porcini freschi 500 g
    olio di oliva 4 cucchiai
    aglio uno spicchio
    prezzemolo fresco un ciuffo
    sale q.b

    PROCEDIMENTO
    Pulite i fungi porcini. Eliminate la terra dal gambo...
    Pappardelle ai funghi porcini

    INGREDIENTI
    pappardelle all'uovo 400 g
    funghi porcini freschi 500 g
    olio di oliva 4 cucchiai
    aglio uno spicchio
    prezzemolo fresco un ciuffo
    sale q.b

    PROCEDIMENTO
    Pulite i fungi porcini. Eliminate la terra dal gambo con un coltellino, poi raschiate via tutti i residui di sporco con un pelapatate.
    Pulite ulteriormente la testa e il gambo dei funghi con un panno umido (se sono molto sporchi potete sciacquarli velocemente e asciugarli subito con carta assorbente). Tagliate i funghi porcini in fettine spesse qualche mm o, se preferite, tagliate gambo e testa separatamente. Soffriggete lo spicchio d’aglio nell’olio in una padella.
    Aggiungete quindi i funghi porcini, lasciateli insaporire e regolate di sale. Lessate le pappardelle in abbondante acqua bollente salata. Quando i funghi saranno teneri, profumate con il prezzemolo tritato. Scolate le pappardelle al dente, conditele con il condimento ai porcini.
    Servite le pappardelle ai funghi porcini immediatamente.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Stefania Stefanya Pacilio appena registrato sul sito
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Newbie
    Parte di una comunità. Per sbloccare questo badge, è necessario registrati su questo sito.
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Arrosto di tacchino

    INGREDIENTI

    • 1 fesa di tacchino da 1 kg
    • 1 bicchierino di Marsala secco
    • 1 bicchierino di vino bianco secco
    • sale grosso
    • rosmarino
    • salvia
    • pepe
    • olio extravergine di oliva
    • 20 g di burro
    • 2 bacche di mirto

    PREPAR...
    Arrosto di tacchino

    INGREDIENTI

    • 1 fesa di tacchino da 1 kg
    • 1 bicchierino di Marsala secco
    • 1 bicchierino di vino bianco secco
    • sale grosso
    • rosmarino
    • salvia
    • pepe
    • olio extravergine di oliva
    • 20 g di burro
    • 2 bacche di mirto

    PREPARAZIONE
    Legate la fesa di tacchino con lo spago di cucina in modo da conferirgli una forma regolare. Trita le erbe aromatiche (rosmarino e salvia) e mescolale insieme al sale grosso e al pepe. Cospargi la carne con il mix preparato.
    In una casseruola abbastanza capiente da contenere la fesa di tacchino rosolate uniformemente la carne insieme all'olio e alla noce di burro. Giratela senza mai forarla in modo da evitare la fuoriuscita dei liquidi. Sfumate quindi con i due tipi di vino e fate evaporare a fiamma alta. Aggiungete le bacche di mirto schiacciate, abbassate la fiamma, e fate cuocere dolcemente e coperto fino a quando la carne sarà pronta. Il fondo di cottura dovrà essersi addensato.
    Fate riposare la carne, tagliatela a fette non troppo sottili e servite l'arrosto di tacchino insieme al fondo di cottura filtrato e frullato.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Risotto alla zucca

    Ingredienti
    Riso Carnaroli 320 g
    Zucca 600 g
    Cipolle ramate 100 g
    Brodo vegetale 1,5 l
    Parmigiano reggiano 80 g
    Vino bianco 60 g
    Burro 50 g
    Pepe nero q.b.
    Sale fino q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g

    Preparazione
    Per...
    Risotto alla zucca

    Ingredienti
    Riso Carnaroli 320 g
    Zucca 600 g
    Cipolle ramate 100 g
    Brodo vegetale 1,5 l
    Parmigiano reggiano 80 g
    Vino bianco 60 g
    Burro 50 g
    Pepe nero q.b.
    Sale fino q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g

    Preparazione
    Per cucinare il risotto alla zucca, cominciate preparando un brodo vegetale leggero, che utilizzerete per portare il riso a cottura. Tagliate le verdure, mettetele in una casseruola capiente, coprite con acqua e regolate di sale. Coprite con un coperchio, portate a ebollizione e fate cuocere per circa 1 ora. Filtrate il brodo (2-3) e tenetelo in caldo.
    Passate quindi alla zucca: pulitela, tagliatela a fettine e da esse ricavate dei piccoli dadini. Tritate finemente la cipolla
    Cominciate poi ad aggiungere un mestolo di brodo, e aggiungetene altro, poco a poco fino a portare a cottura la zucca (circa 20 minuti): dovrà risultare ben tenera e cremosa. A parte, scaldate una larga padella e buttatevi il riso per farlo tostare. Utilizziamo il metodo a secco perché la tostatura del riso, indispensabile perché poi i chicchi tengano la cottura, non può avvenire in un ambiente umido come quello creatosi nel tegame con la zucca.
    Tostate quindi il riso a fuoco alto fino a renderlo opalescente, girandolo spesso per non farlo scottare. Ci vorranno 2-3 minuti. Sfumate quindi con il vino bianco e mescolate immediatamente per non far attaccare. Appena il vino sarà completamente evaporato versate il riso nel tegame con la zucca. Mescolate bene per amalgamare i sapori ed impedire al riso di attaccarsi.
    Appena il risotto comincia ad asciugarsi, aggiungete un mestolo di brodo ben caldo, e proseguite via via aggiungendo il successivo solo quando il precedente sarà stato assorbito, fino al raggiungimento del giusto grado di cottura. Ci vorranno 15-20 minuti a seconda del riso utilizzato. Verso fine cottura regolate di pepe e di sale. Infine, a fuoco spento, mantecate con il burro.
    e il parmigiano grattugiato. Amalgamate con cura, quindi aggiungete un ultimo mestolo raso di brodo se preferite un risotto più cremoso (“all’onda”). Lasciate rapprendere un minuto prima di impiattare e gustare!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • simona serpino è entrato nel gruppo Primi piatti
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Millefoglie di maiale e mele

    INGREDIENTI
    1 Kg collo di maiale
    50 g vermut
    3 mele Granny Smith
    salvia
    rosmarino
    olio extravergine di oliva
    sale grosso
    pepe

    Per la ricetta della millefoglie di maiale e mele Granny Smith con salsa al vermut,...
    Millefoglie di maiale e mele

    INGREDIENTI
    1 Kg collo di maiale
    50 g vermut
    3 mele Granny Smith
    salvia
    rosmarino
    olio extravergine di oliva
    sale grosso
    pepe

    Per la ricetta della millefoglie di maiale e mele Granny Smith con salsa al vermut, apritela a portafoglio, ottenendo una grande fetta. Frullate le foglie di un rametto di rosmarino e un ciuffo di salvia con il sale grosso, distribuitelo sulla carne, riavvolgetela e legatela a mo’ di arrosto. Infornatela a 180-200 °C per 45 minuti circa. Se avete un termometro, il cuore della carne deve raggiungere 70°C. Sfornate la carne e toglietela dalla teglia.
    Per la salsa: versate un bicchiere di acqua nella teglia e scaldatela sul fornello, a fiamma bassa, per deglassare il fondo di cottura, finché non si sarà formata una salsa densa. Filtratela con un colino e aggiungete il vermut.

    Per le mele: tagliate i frutti a rondelle dello spessore di 4-5 mm e scottatele leggermente in padella o nel forno senza condimento.

    Per servire: disponete a strati alternati la carne affettata e le mele, condite con pepe macinato al momento e olio extravergine di oliva e completate con la salsa calda.

    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • simona serpino è entrato nel gruppo Secondi piatti
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Calzone di Cipolla

    INGREDIENTI PER L'IMPASTO
    400 gr. di farina di grano tenero 00
    100 ml di vino bianco
    12 gr. di lievito di birra
    1 bicchiere d’acqua
    olio extravergine d’oliva q. b.
    sale q. b.
    pepe q. b.

    INGREDIENTI PER LA FARCITURA
    800 gr....
    Calzone di Cipolla

    INGREDIENTI PER L'IMPASTO
    400 gr. di farina di grano tenero 00
    100 ml di vino bianco
    12 gr. di lievito di birra
    1 bicchiere d’acqua
    olio extravergine d’oliva q. b.
    sale q. b.
    pepe q. b.

    INGREDIENTI PER LA FARCITURA
    800 gr. di sponsali (cipolle bianche e lunghe tipiche pugliesi)
    uva passa
    30 olive denocciolate
    acciughe sotto sale
    50 gr. di formaggio grattugiato (parmigiano)
    olio extravergine d’oliva q. b.
    sale q. b.
    pepe q. b.

    PREPARAZIONE
    Il processo di produzione del Calzone si divide in due fasi: la preparazione dell’impasto e quella de ripieno, di seguito descritte distintamente.

    Preparazione dell’impasto
    L’impasto si prepara su tavole di legno, i cosiddetti “tavler”, disponendo la farina a montagnetta e unendo al centro il lievito sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, l’olio, il vino e un cucchiaio di sale.
    Impastare il tutto almeno per 15 minuti fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico.
    Formare un panetto a forma di palla e lasciarlo riposare in un luogo asciutto per circa 2 ore, fino a quando il volume dell’impasto non raddoppia.
    Preparazione del ripieno
    Pulire gli sponsali: tagliare la radice e tutta la parte verde, togliere la prima guaina esterna che riveste la cipolla e tagliare a rondelle.
    Riporre i cipollotti in una padella con olio d’oliva e una tazzina d’acqua: lasciar cuocere per circa mezz’ora; salare, pepare e infine, quando le cipolle si sono appassite, aggiungere le olive e le acciughe sotto sale.
    Amalgamare spesso e lasciar cuocere finché non si asciuga il fondo di cottura.
    Ora i risultati ottenuti dai due procedimenti si incontrano per il passaggio finale: stendere bene la pasta con un mattarello, una volta pronta e cresciuta, e ricavarne due dischi molto sottili del diametro di circa 28 cm.
    Disporre uno dei due cerchi sulla base di una teglia unta di olio o ricoperta da un foglio di carta da forno, distribuire bene il ripieno sulla superficie del disco di pasta e richiudere con l’altro cerchio: unirli bene tra loro, schiacciando lungo tutto il bordo che va ripiegato.
    Infornare a 230°C in forno preriscaldato per almeno 30 minuti o fino a che la superficie sarà ben dorata; con una forchetta sollevare il calzone e verificare la cottura.
    Accendere il grill e lascialo dorare ancora un attimo.
    Si consiglia di assaporarlo caldo appena sfornato.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ingredienti
    Farina Manitoba 500 g
    Lievito di birra 25 g
    Acqua 350 g
    Sale 15 g
    Olio di oliva extravergine 120 ml
    Zucchero 10 g
    Sale q.b.

    Preparazione
    Dopo aver sciolto il sale in poca acqua tiepida, unirlo allo zucchero in una scodella o...
    Ingredienti
    Farina Manitoba 500 g
    Lievito di birra 25 g
    Acqua 350 g
    Sale 15 g
    Olio di oliva extravergine 120 ml
    Zucchero 10 g
    Sale q.b.

    Preparazione
    Dopo aver sciolto il sale in poca acqua tiepida, unirlo allo zucchero in una scodella o nel bicchiere del mixer. Unire 30 ml di olio e metà della farina, lavorando l'impasto fino ad ottenere una pastella omogenea e piuttosto liquida.
    Aggiungere il lievito sbriciolato ed impastare per altri 3 o 4 minuti, poi unite la farina tenuta da parte e mescolate nuovamente fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Preparare una teglia da forno ungendola con 3 cucchiai di olio, lavorate l'impasto per pochi secondi poi disponetelo nella teglia, dategli una forma all'incirca rettangolare e spennellatelo d'olio, lasciandolo a lievitare per circa 1,5 ore.

    Trascorso il tempo riprendete la teglia ed allargate l'impasto fino a coprire tutta la superficie della teglia, spennellatelo nuovamente d'olio e cospargetelo con sale grosso, lasciandolo nuovamente lievitare per 30 minuti.

    Trascorsi i 30 minuti pressate l'impasto con la punta delle dita, per conferire alla focaccia la sua forma tradizionale.

    Spennellate la focaccia con l'olio rimasto e lasciatela a lievitare per ulteriori 30 minuti, poi spruzzatela di acqua a temperatura ambiente e cuocetela in forno già caldo a 200 °C per circa 15 minuti. Servirla tiepida.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Le attività sono attualmente limitati ai soli soci.

Entra per vedere cosa sta succedendo.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.