Album Fotografici (3)
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Pizza ai carciofi

    Ingredienti

    1 rotolo di pasta brisèe
    4 carciofi
    1 spicchio di aglio
    prezzemolo q.b.
    200 gr di ricotta
    2 uova
    parmigiano grattugiato q.b.
    mentuccia q.b.
    olio extravergine di oliva q.b.
    sale q.b.
    pepe q.b.

    Preparazione

    Fate...
    Pizza ai carciofi

    Ingredienti

    1 rotolo di pasta brisèe
    4 carciofi
    1 spicchio di aglio
    prezzemolo q.b.
    200 gr di ricotta
    2 uova
    parmigiano grattugiato q.b.
    mentuccia q.b.
    olio extravergine di oliva q.b.
    sale q.b.
    pepe q.b.

    Preparazione

    Fate scaldare lo spicchio di aglio insieme ad un ciuffo di prezzemolo.
    Unite i carciofi puliti e tagliati a fettine.
    Fate cuocere per 10 minuti a fuoco lento, se necessario bagnando con acqua.
    Regolate di sale e pepe e spegnete.
    Mettete i carciofi in una terrina, aggiungete la ricotta, il parmigiano, le uova e la mentuccia tritata.
    Regolate di sale e pepe e mescolate.
    Foderate una tortiera con la pasta brisèe e farcitela con il composto.
    Infornate per 25 minuti a 200°, sfornate e servite sia tiepida che fredda.
    Per ottenere un ripieno più cremoso distribuite sulla sfoglia un po' di stracchino e aggiungete i carciofi. Il risultato è ottimo.

    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Sfogliatine salate al prosciutto

    Ingredienti 4 persone
    1 rotolo di pasta sfoglia
    1 etto di prosciutto di Praga
    fontina q.b.
    origano
    1 albume

    Preparazione

    Per preparare le vostre sfogliatine salate al prosciutto di Praga e fontina,...
    Sfogliatine salate al prosciutto

    Ingredienti 4 persone
    1 rotolo di pasta sfoglia
    1 etto di prosciutto di Praga
    fontina q.b.
    origano
    1 albume

    Preparazione

    Per preparare le vostre sfogliatine salate al prosciutto di Praga e fontina, approntate la pasta sfoglia secondo la ricetta e il procedimento indicato nell’articolo linkato poco sopra. In alternativa, srotolate il rotolo di pasta sfoglia già pronta e farcitelo con delle fette di prosciutto di Praga (ovvero affumicato), dei pezzettini o delle fette sottili di fontina o gouda e una spolveratina di origano. Arrotolate la sfoglia farcita su se stessa e poi ritagliatela in rondelle. Spennellate il “dorso” di ciascuna sfogliatina con l’albume d’uovo, affinché in cottura assuma un colore bruno. Infornate a 180° per circa 15 minuti, su una teglia rivestita di carta forno, finché la pasta non sarà dorata. Servite le vostre sfogliatine salate al prosciutto di Praga e fontina calde o fredde.

    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Basilicorosa Paola Assandri si è unito al gruppo
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Uova ripiene

    Ingredienti:

    8 uova sode
    8 acciughe
    150 g di tonno in scatola
    prezzemolo q.b.
    pepe q.b
    sale q.b.
    burro q.b.
    scorza di limone q.b.

    Preparazione
    Prendete le uova e fatele bollire fino a quando non saranno sode (ci vorranno circa...
    Uova ripiene

    Ingredienti:

    8 uova sode
    8 acciughe
    150 g di tonno in scatola
    prezzemolo q.b.
    pepe q.b
    sale q.b.
    burro q.b.
    scorza di limone q.b.

    Preparazione
    Prendete le uova e fatele bollire fino a quando non saranno sode (ci vorranno circa una decina di minuti). Una volta fatto, estraete il tuorlo con estrema delicatezza. In questo piatto, infatti, vi servirà per il ripieno, mentre il bianco sarà il contenitore. Fate dunque attenzione a non danneggiare l’uovo quando togliete il rosso. Ora prendete una ciotola e mischiate i tuorli con il prezzemolo, il tonno in scatola, il burro a temperatura ambiente, le acciughe e infine sale (non troppo) e pepe. Potete aggiungere anche capperi ed erba cipollina, oppure per insaporire anche un po’ di paprika. Una volta che il ripieno sarà pronto, farcite le uova aggiungendo nell’incavo dell’albume qualche cucchiaio di ripieno. Lasciatele riposare in frigo e una volta che saranno fredde, servitele in tavola. Le vostra uova sono finalmente pronte. Buon appetito!

    Altro
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Crocchette di riso al forno con prosciutto e formaggio

    Ingredienti

    250 g di riso
    750 ml di acqua
    1 carota
    1 cipolla
    1 costa di sedano
    q.b di burro
    q.b di grana padano
    per farcire:
    100 g di prosciutto cotto
    100 g di edamer
    150 g di pangrattato
    2...
    Crocchette di riso al forno con prosciutto e formaggio

    Ingredienti

    250 g di riso
    750 ml di acqua
    1 carota
    1 cipolla
    1 costa di sedano
    q.b di burro
    q.b di grana padano
    per farcire:
    100 g di prosciutto cotto
    100 g di edamer
    150 g di pangrattato
    2 uova

    Preparazione
    Per iniziare la preparazione delle crocchette di riso al forno con prosciutto e formaggio occorre partire dalla cottura del brodo vegetale, che servirà per cuocere il riso. Mondate quindi la carota, la cipolla e la costa di sedano e tagliateli grossolanamente.

    Metteteli in una pentola insieme all’acqua e portate sul fuoco con il coperchio. Cuocete a fuoco basso finchè l’acqua non avrà raggiunto il bollore. Solo a questo punto regolate di sale, coprite di nuovo la pentola e proseguite la cottura per circa 30 minuti. Una vola terminata la cottura, filtrate il brodo in modo da scartare le verdure e rimettetelo sul fuoco.

    Aggiungete quindi il riso e fate cuocere a fiamma medio-bassa per circa 15-18 minuti, in base al tempo indicato sulla confezione. Mescolate di tanto in tanto ed aggiungete un po’ d’acqua calda all’occorrenza. Il riso comunque non deve risulatare brodoso, quindi fate attenzione negli ultimi minuti cottura a non aggiungere eccessivamente acqua e a mescolare spesso per evitare che il riso si attacchi al fondo e bruci. A fine cottura mantecate con una noce di burro ed una spolverata di Grana Padano grattugiato.

    Una volta che il riso sarà pronto, trasferitelo in una pirofila rettangolare abbastanza ampia e distribuitelo in modo uniforme per farlo raffreddare. Nel frattempo occupatevi del resto degli ingredienti, quindi sbattete le due uova in una terrina ed insaporitele con un pizzico di sale, disponete il pangrattato in una ciotola e riducete a cubetti il formaggio.
    Solo quando il riso si sarà completamente raffreddato, procedete con l’assemblaggio delle crocchette.
    Farcitura delle polpette di riso

    Prendete una cucchiaiata di riso ed allargatela sul palmo aiutandovi con l’altra mano: disponete al centro un cubetto di formaggio ed un pezzetto di prosciutto, quindi richiudete la crocchetta. Per rendere più agevole questa operazione, tenete accanto a voi una bacinella d’acqua in modo da inumidire le mani di volta in volta.

    Passate le crocchette prima nelle uova e poi nel pangrattato, quindi adagiatele su una leccarda rivestita con carta da forno ed irroratele con un filo d’olio. Fatele cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti, finchè non avranno assunto un colore dorato. Una volta cotte, disponetele su un piatto da portata e servitele ancora calde.

    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Sfoglia gustosa
    Ingredienti

    230 gr pasta sfoglia (rotoli)
    320 gr stracchino
    80 gr salame 'nduja

    Preparazione

    Procuratevi 1 confezione da 230 g circa di pasta sfoglia già stesa e toglietela dal frigorifero 5 minuti prima di utilizzarla. Fate...
    Sfoglia gustosa
    Ingredienti

    230 gr pasta sfoglia (rotoli)
    320 gr stracchino
    80 gr salame 'nduja

    Preparazione

    Procuratevi 1 confezione da 230 g circa di pasta sfoglia già stesa e toglietela dal frigorifero 5 minuti prima di utilizzarla. Fate riscaldare il forno a 200° C. Srotolate la sfoglia dentro una teglia rotonda da 28 cm di diametro conservando sotto la carta che la avvolge e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.
    Prelevate dei pezzetti di 'nduja, schiacciateli con le dita fino ad appiattirli ad uno spessore di 1-2 millimetri e appoggiateli sul fondo della tortiera uniformemente. Se desiderate una sfogliata meno piccante potete ridurre la dose totale di 'nduja utilizzata da 80 g a 60 o 50.
    Distribuite sopra la 'nduja 320 g di stracchino in un solo strato aiutandovi con una spatola. Ripiegate verso l'interno la pasta sfoglia che fuoriesce dalla teglia formando un bordo piuttosto spesso.
    Abbassate il forno a 180° C e infornate la sfoglia gustosa per 25 minuti circa finchè la pasta risulterà friabile e dorata. Togliete la teglia dal forno e sformate delicatamente la preparazione su una griglia o su un piatto. Tagliate la sfogliata a fette, sfilate la carta da sotto e servite in tavola, è ottima sia calda che fredda.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Taralli pugliesi

    Ingredienti

    Farina 00 250 g
    Vino bianco 100 ml
    Olio di oliva 70 ml
    Sale 1 cucchiaino

    Preparazione
    Iniziate versando la farina ed il sale in una ciotola e mescolando per bene.
    Aggiungete l’olio e lavorate fino ad ottenere tante...
    Taralli pugliesi

    Ingredienti

    Farina 00 250 g
    Vino bianco 100 ml
    Olio di oliva 70 ml
    Sale 1 cucchiaino

    Preparazione
    Iniziate versando la farina ed il sale in una ciotola e mescolando per bene.
    Aggiungete l’olio e lavorate fino ad ottenere tante “briciole”. Aggiungete ora il vino e impastate per una decina di minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Ricavate dei pezzettini di impasto da circa 15 g l’uno, fatene un cilindro lungo circa 10-12 cm e chiudetelo a ciambellina. Procedete così fino a finire tutto l’impasto. Con queste dosi io ho ottenuto 25 tarallini. Portate a bollore abbondante acqua, quindi tuffateci dentro pochi tarallini per volta (io ne ho messi 5) e fate cuocere finchè non vengono a galla, ci vorranno un paio di minuti. Scolateli con l’aiuto di una schiumarola e adagiateli su un panno pulito e asciutto.
    Fate asciugare per bene, anche per qualche ora se avete tempo, o magari tamponandoli molto delicatamente, quindi trasferiteli su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocete in forno giá caldo a 170 gradi per 45 minuti.


    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Antipasto Piemontese (Cumpostia)
    INGREDIENTI

    3 kg di pomodori rossi maturi
    1 cavolfiore
    2 peperoni rossi
    2 peperoni gialli
    300 g di cipolline
    300 g di carote
    300 g di fagiolini
    1 sedano bianco bello pieno
    2 cucchiai di capperi piccoli dissalati
    ...
    Antipasto Piemontese (Cumpostia)
    INGREDIENTI

    3 kg di pomodori rossi maturi
    1 cavolfiore
    2 peperoni rossi
    2 peperoni gialli
    300 g di cipolline
    300 g di carote
    300 g di fagiolini
    1 sedano bianco bello pieno
    2 cucchiai di capperi piccoli dissalati
    2-3 bicchieri di aceto di vino bianco (per me 350 ml)
    2 cucchiai di sale fino
    3 cucchiai di zucchero semolato
    3 chiodi di garofano
    1 pizzico di noce moscata
    1 rametto di rosmarino
    1 ciuffo di basilico
    2 bicchieri di olio (per me 350 ml di extra vergine di oliva, ma è possibile usare anche olio di oliva o olio di semi)

    Preparazione

    Tagliare a pezzi i pomodori, che dovranno essere rossi e maturi. Metterli a cuocere in un tegame capiente con un rametto di rosmarino e del basilico, senza olio né sale.
    Cuocere per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Quindi, estrarre il rametto di rosmarino e passare i pomodori con il passaverdura per eliminare bucce e semi.
    Raccogliere la passata di pomodoro in una ciotola e versarla nuovamente nel tegame, aggiungendo anche l’aceto, i chiodi di garofano, il sale e lo zucchero.
    Nel frattempo, lavare bene le verdure (meglio se con bicarbonato), tagliarle a tocchetti non troppo piccoli e metterle a cuocere nel passato di pomodoro ottenuto. Inserire dapprima la carote, i fagiolini, le cipolle, il sedano (le coste e il finocchio), poi il cavolfiore e i peperoni. Cuocere per circa 4-5 minuti a verdura.
    Scolare la verdura con una schiumarola e versarla in una ciotola capiente. Rimettere a cuocere il passato di pomodoro per farlo addensare. Il mio era abbastanza liquido ma, se fosse necessario, aggiungere ancora un po’ di passata di pomodoro.
    Una volta addensato, aggiungere di nuovo le verdure precedentemente sbollentate in esso. Io mi sono dotata di una pentola ancora più grande in grado di ospitare comodamente tutte le verdure e la passata insieme. Aggiungere i capperi dissalati, la noce moscata ed eventuali cetriolini a pezzetti. Mescolare bene il tutto e aggiungere due bicchieri di olio extra vergine di oliva. Cuocere a fuoco basso ancora per qualche minuto e aggiustare di sale nel caso non siate soddisfatti della prova assaggio.
    Nel frattempo, scaldare il forno di casa a 50-60 gradi e inserire i vasetti di vetro per asciugarli completamente. Questa operazione consentirà anche di uccidere eventuali batteri residui. Visto che non deve mai passare tanto tempo dalla sterilizzazione dei vasetti al loro riempimento, io, a volte, li sterilizzo nuovamente in forno a 160 gradi per circa 30 minuti. Fate attenzione a maneggiare i barattoli una volta estratti dal forno, saranno davvero ustionanti. Munirsi di guanti, presine e pinza. Tenere l’antipasto piemontese sul fuoco al minimo e invasare l’antipasto molto caldo. Chiudere immediatamente i vasetti e capovolgerli per creare il sottovuoto. Conservare al riparo dal calore e da fonti di luce. Etichettare i barattoli con il nome della ricetta e la data di realizzazione. Verificare l’avvenuto sottovuoto premendo sul tappo di ogni barattolo: se non emette il classico clic-clac il barattolo è sottovuoto. Nel caso non si fosse creato il sottovuoto, dovrete consumare la conserva entro breve tempo, conservandola in frigo.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Samosa di pollo

    Ingredienti

    per 4 persone

    quanto basta di pasta fillo
    800 grammi di sovra cosce di pollo
    100 grammi di piselli
    2 carote
    1 cipolla
    1 spicchio di aglio
    1 cucchiaio di garam masala in polvere
    1 cucchiaino di cumino in polvere
    1...
    Samosa di pollo

    Ingredienti

    per 4 persone

    quanto basta di pasta fillo
    800 grammi di sovra cosce di pollo
    100 grammi di piselli
    2 carote
    1 cipolla
    1 spicchio di aglio
    1 cucchiaio di garam masala in polvere
    1 cucchiaino di cumino in polvere
    1 cucchiaino di curry
    quanto basta di sale
    1 cucchiaio di burro chiarificato
    quanto basta di pepe nero
    500 grammi di patate lesse
    1 manciata di coriandolo
    1 litro di olio di semi di mais

    Preparazione

    Preparate le sovra cosce di pollo iniziando ad eliminare la pelle ed in seguito con un coltello affilato, eliminate anche le ossa. Lavate la carne e tamponatela con della carta assorbente, quindi tagliatela a strisce e dopo a dadini, quindi tenetela da parte. In una padella fate sciogliere un cucchiaio di burro chiarificato ed al suo interno, rosolatevi le carote, la cipolla e lo spicchio d’aglio pelati e tagliati a cubetti piccoli.
    Tenete la fiamma a media altezza e mescolate di frequente, non appena le verdure saranno appassite, aggiungete il curry, il garam masala ed il cumino in polvere; alzate la fiamma sotto la padella e con una paletta di legno girate velocemente spezie e verdure, facendo tostare bene le ultime. Aggiungete il pollo a dadini al soffritto speziato ed a fiamma alta sigillate e tostate bene la carne.
    Aggiungete i piselli e mescolate tutto insieme quindi aggiungete un pizzico di sale ed il brodo vegetale, preparato secondo la ricetta tradizionale. Lasciate cuocere la carne per 45 minuti, fino a che non avrà assorbito tutto il brodo, intanto pulite le patate lesse e tagliatele in pezzi quindi schiacciatele senza lasciare pezzi.
    Versate il pollo sulle patate schiacciate, aromatizzate con coriandolo fresco tritato e pepe nero macinato al momento. Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate che l’impasto si freddi. Una volta che si sarà completamente raffreddato stendete la pasta fillo e tagliatela a strisce larghe circa 8 centimetri e lunghe il triplo. Adesso confezionate le samosa adagiando sulla parte stretta di ogni striscia di pasta, un cucchiaio di ripieno quindi richiudete il foglio di pasta su se stesso formando dei triangoli, continuate fino all’esaurirsi degli ingredienti.
    Versate in una pentola capiente, l’olio di semi di mais e portatelo ad alta temperatura, a questo punto versate al suo interno le samosa ad una ad una e cuocetele fino a che non diverranno ben dorate e croccanti. Una volta pronte, asciugate dall’olio in eccesso e servitele calde.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Tempura di zucchine e carote

    Ingredienti

    1 zucchina
    1 carota
    200 gr di birra o acqua
    100 gr di farina di riso
    olio di semi di arachidi per friggere

    Procedimento

    Qualche ora prima di iniziare la preparazione mettete in frigo la birra (o...
    Tempura di zucchine e carote

    Ingredienti

    1 zucchina
    1 carota
    200 gr di birra o acqua
    100 gr di farina di riso
    olio di semi di arachidi per friggere

    Procedimento

    Qualche ora prima di iniziare la preparazione mettete in frigo la birra (o l'acqua). Iniziate a preparare la zucchina e le carote: lavatele bene, eliminate le estremità, raschiate la carota e trasferitele su un tagliere.
    Affettatele per il lungo, quindi tagliatele in due o tre pezzi per accorciarle. Affettatele ottenendo dei bastoncini non troppo sottili. Trasferite sia le carote che le zucchine in freezer.
    Nel frattempo preparate la pastella per la tempura: versate in una ciotola la birra (o l'acqua) ghiacciata ed aggiungete tutta la farina. Mescolate il tutto non troppo a lungo. Versate l'olio di semi di arachidi in una padella profonda o in un wok e accendete la fiamma.
    Una volta ben caldo, riprendete le verdure dal freezer, passatele nella pastella e subito dopo in padella. Fate friggere fino a completa doratura. Scolatele su carta assorbente da cucina per eliminare l'unto in eccesso. Gustate calde.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.