Album Fotografici (3)
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Pasta con Speck e pesto di ricotta e pistacchi

    Ingredienti

    400 g Pasta Del Vostro Formato Preferito
    125 g Ricotta Vaccina
    150 g Speck In Una Sola Fetta
    50 g Pistacchi
    40 g Parmigiano Reggiano
    1 spicchio Aglio
    5 cucchiai Olio Extravergine Di...
    Pasta con Speck e pesto di ricotta e pistacchi

    Ingredienti

    400 g Pasta Del Vostro Formato Preferito
    125 g Ricotta Vaccina
    150 g Speck In Una Sola Fetta
    50 g Pistacchi
    40 g Parmigiano Reggiano
    1 spicchio Aglio
    5 cucchiai Olio Extravergine Di Oliva
    q.b. Sale, Pepe ,Olio Extravergine Di Oliva

    Preparazione

    Porre sul fuoco una capace pentola piena di acqua salata e portarla a bollore.
    Nel frattempo ridurre lo Speck a bastoncini sottili e rosolarli in poco olio extravergine di oliva.
    Nel bicchiere del frullatore mettere la ricotta, i pistacchi, il Parmigiano, il pepe, l’aglio sbucciato e l’olio, quindi frullare bene il tutto ottenendo una crema.
    Cuocere la pasta, scolarla (tenere un po’ di acqua di cottura da parte) e condirla con il pesto e lo Speck con tutto il suo olietto, mescolare bene (aggiungere l’acqua di cottura se necessario) e servire subito, magari cospargendo con della granella di pistacchi. Buon appetito!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Pennette primavera

    Ingredienti
    Pennette Rigate 350 g
    Fave da sgranare 800 g
    Zucchine piccole 300 g
    Pomodori ramati 300 g
    Cipolle rosse di Tropea 200 g
    Carote 150 g
    Prezzemolo q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g
    Sale fino q.b.
    Pepe nero...
    Pennette primavera

    Ingredienti
    Pennette Rigate 350 g
    Fave da sgranare 800 g
    Zucchine piccole 300 g
    Pomodori ramati 300 g
    Cipolle rosse di Tropea 200 g
    Carote 150 g
    Prezzemolo q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g
    Sale fino q.b.
    Pepe nero q.b.

    Per realizzare le pennette primavera iniziate dalla pulizia delle fave: sgranatele, poi eliminate la pelliciina più esterna, raccogliete le fave in una ciotola e tenetele da parte, ne ricaverete circa 570 g. Ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e portatela al bollore; quando bollirà salate: vi servirà per la cottura della pasta. Lavate, asciugate e tritate finemente il prezzemolo che servirà successivamente per aromatizzare la pasta. Mondate la cipolla rossa e affettatela finemente
    In una padella scaldate l’olio di oliva, poi versate la cipolla affettata e lasciatela stufare a fuoco dolce per circa 5 minuti. Nel frattempo pelate le carote
    E tagliatele a rondelle sottili quindi versatele nel tegame, bagnate con un mestolo di acqua di cottura della pasta e proseguite per altri 5 minuti la cottura delle verdure.
    Ora occupatevi delle zucchine: lavatele, spuntatele e tagliatele a rondelle, dopodiché lavate i pomodori, divideteli a metà e poi ritagliate ciascuna metà a fettine trasversali per ottenere dei cubetti
    A questo punto versate nel tegame anche le rondelle di zucchine e i cubetti di pomodoro Proseguite la cottura per circa 10-15 minuti. A metà cottura del condimento, buttate la pasta che dovrà cuocere per circa 9 minuti o il tempo indicato sulla confezione, tenendo conto che dovrete scolarla al dente.
    Versate per ultime le fave , quindi regolate di sale e pepe e mescolate. Scolate la pasta al dente direttamente nel tegame con il sugo di verdure
    Bagnate con un mestolo di acqua di cottura la pasta e fatela saltare ancora per pochi istanti per legare al meglio tutti i sapori, poi spegnete il fuoco e profumate con il prezzemolo tritato. Le vostre pennette primavera sono pronte per essere gustate.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Pasta asparagi e pancetta

    Ingredienti

    Sedanini Rigati 320 g
    Asparagi 700 g
    Pancetta 100 g
    Scalogno 80 g
    Olio extravergine d'oliva 50 g
    Sale fino q.b.
    Pepe nero q.b.

    Per preparare la pasta con asparagi e pancetta iniziate ad occuparvi...
    Pasta asparagi e pancetta

    Ingredienti

    Sedanini Rigati 320 g
    Asparagi 700 g
    Pancetta 100 g
    Scalogno 80 g
    Olio extravergine d'oliva 50 g
    Sale fino q.b.
    Pepe nero q.b.

    Per preparare la pasta con asparagi e pancetta iniziate ad occuparvi della pulizia degli asparagi: come prima cosa eliminate la parte finale degli asparagi, poi pelate i gambi e tagliateli a rondelle. Conservate le punte intere e mettetele da parte.
    Tritate finemente lo scalogno, trasferitelo in un tegame dove avrete versato l'olio e lasciatelo appassire a fiamma bassa per 5-6 minuti, aggiungendo un mestolo di acqua.
    A questo punto aggiungete i gambi degli asparagi ridotti a rondelle, salate, pepate e cuocete il tutto per circa 15 minuti aggiungendo un po' di acqua al bisogno. Una volta che gli asparagi saranno cotti, prelevatene circa 3/4, trasferiteli in una ciotolina insieme a 200 g di acqua e frullate con un frullatore a immersione
    fino ad ottenere una crema liscia. Versate la crema ottenuta all'interno del tegame con i gambi degli asparagi e amalgamate il tutto a fiamma spenta. Mettete a bollire una pentola di acqua per cuocere la pasta, poi prendete le punte degli asparagi e tagliatele a metà.
    Affettate la pancetta e tagliatela a listarelle. Versate la pancetta all'interno di una padella antiaderente già calda,
    unite le punte d'asparago e lasciate rosolare per qualche minuto fino a che non saranno ben dorate. Quando l'acqua sarà arrivata al bollore, salate a piacere e cuocete la pasta al dente.
    Scolate la pasta direttamente nel tegame con la crema di asparagi e terminate la cottura. In ultimo unite anche la pancetta e le punte di asparago e mescolate bene. La vostra pasta con asparagi e pancetta è pronta, non vi resta che servirla!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Risotto alla pescatora

    Ingredienti per il risotto
    Scalogno 50 g
    Riso Carnaroli 320 g
    Olio extravergine d'oliva 40 g
    Concentrato di pomodoro 1 cucchiaino
    Vino bianco secco 60 g

    PER IL CONDIMENTO DI COZZE E VONGOLE
    Cozze 500 g
    Vongole 500 g
    ...
    Risotto alla pescatora

    Ingredienti per il risotto
    Scalogno 50 g
    Riso Carnaroli 320 g
    Olio extravergine d'oliva 40 g
    Concentrato di pomodoro 1 cucchiaino
    Vino bianco secco 60 g

    PER IL CONDIMENTO DI COZZE E VONGOLE
    Cozze 500 g
    Vongole 500 g
    Olio extravergine d'oliva 30 g
    Aglio 1 spicchio
    Vino bianco secco 60 g

    PER IL CONDIMENTO DI CALAMARI E GAMBERI
    Calamari 500 g
    Gamberi 200 g
    Olio extravergine d'oliva 30 g
    Sale fino 1 pizzico
    Pepe nero 1 pizzico

    PER MANTECARE E CONDIRE IL RISOTTO
    Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
    Prezzemolo tritato q.b.

    Per preparare il risotto alla pescatora, cominciate dedicandovi alla pulizia delle vongole come indicato nella nostra scuola di cucina. Dopo averle sottoposte a un controllo visivo per eliminare quelle aperte o rotte, dovrete spurgare le vongole sane: per farlo, battete prima su un tagliere ciascuna vongola, per far fuoriuscire eventuale sabbia dal guscio, poi mettete le vongole in ammollo in acqua fredda a cui aggiungerete un bel pugno di sale grosso. Così facendo andrete a ricreare un ambiente simile all’acqua di mare, e le vongole si spurgheranno facilmente. Tenetele così per circa 2 ore, cambiando l’acqua ogni volta che sul fondo si depositerà della sabbia. Al termine della procedura, l’acqua dovrà rimanere pulita. Dedicatevi adesso alla pulizia delle cozze: selezionate le cozze integre e chiuse, sciacquatele sotto abbondante acqua corrente ed eliminate con l’aiuto di un coltellino le eventuali incrostazioni. Con della lana di acciaio grattate i gusci per eliminare ulteriori impurità
    Poi strappate via con decisione il bisso (la barbetta che fuoriesce dalle valve) da ciascuna cozza. Ora che i vostri frutti di mare sono puliti, scaldate l’olio in una casseruola capiente e aggiungete l’aglio per farlo insaporire. Versate in casseruola le cozze e le vongole
    E sfumate con il vino bianco. Appena sarà evaporato, coprite con il coperchio e lasciate che tutti i gusci, per azione del vapore, si schiudano: a quel punto i frutti di mare saranno pronti.
    Ponete un colino su di una ciotola capiente, e scolatevi le cozze e le vongole. In questo modo raccoglierete tutta l’acqua di cottura che terrete in caldo e utilizzerete per portare a cottura il risotto e per cuocere i gamberi e i calamari. In totale vi occorreranno circa 1 litro di liquido per la cottura del risotto e 50 ml per cuocere i calamari: se i molluschi non ne avessero rilasciato abbastanza, potete allungarlo con acqua per raggiungere questa quantità. Tenete da parte qualche cozza e qualche vongola con il guscio che utilizzerete per decorare il piatto, e sgusciate tutte le altre.
    Dedicatevi poi alla pulizia dei calamari: sciacquateli sotto acqua corrente. Staccate i tentacoli, quindi cercate la penna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello ed estraetela delicatamente . Sciacquate nuovamente sotto acqua corrente ed estraete le interiora, che sono da buttare. Passate quindi ad eliminare la pelle esterna: incidete con un coltellino la parte finale del mantello, quanto basta per prendere un lembo della pelle e tirate via completamente il rivestimento aiutandovi con un coltellino.
    Estraete infine gli occhi e il dente dei vostri calamari. Adesso che sono puliti, tagliate i calamari a listarelle non troppo sottili. Resta ancora da occuparvi della pulizia dei gamberi: per prima cosa sgusciateli
    Poi incidete il dorso con un coltellino e estraete l’intestino. È il momento della cottura: scaldate in una larga padella antiaderente un filo d’olio, e ponetevi i calamari e i gamberi puliti .
    Regolate di sale e di pepe, coprite con circa 50 ml del liquido di cottura dei molluschi che avevate tenuto da parte e fate cuocere per qualche minuto a fiamma vivace. Tenete da parte. Siete giunti alla preparazione del risotto: tritate finemente lo scalogno
    E ponetelo in una casseruola a fuoco dolce insieme a 40 g di olio per farlo rosolare. Quando risulta imbiondito, unite il riso. Fatelo tostare per un paio di minuti, mescolando spesso .
    Sfumate quindi con il vino bianco e quando sarà completamente evaporato cominciate a bagnare poco a poco il riso con la rimanente acqua di cottura delle cozze e delle vongole che avevate tenuto in caldo. Dopo aver aggiunto la prima mandata di liquido, unite anche il concentrato di pomodoro
    e mescolate bene. Aggiungete altro liquido bollente poco a poco, fino a portare il riso a cottura: il tempo dipenderà dalla varietà utilizzata, ma ci vorranno in totale circa 15-20 minuti. Verso gli ultimi minuti di cottura del riso unite i calamari e i gamberi con il loro fondo di cottura e i molluschi sgusciati.
    Portate a termine la cottura, quindi e mantecate con un cucchiaio di olio extravergine e insaporite con il prezzemolo tritato. Servite il risotto alla pescatora ben caldo, guarnendo ogni piatto con qualche cozza e vongola intera che avevate tenuto da parte.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Crema di zucchine - DETOX

    Ingredienti:
    2-3 zucchine
    ¼ cipolla
    2 porri
    100 cl di brodo vegetale
    basilico
    prezzemolo
    acqua

    Procedimento:
    Lavate bene le zucchine e tagliatele a dadini. Mettetele iinsieme con i porri tagliati a fettine. Fate...
    Crema di zucchine - DETOX

    Ingredienti:
    2-3 zucchine
    ¼ cipolla
    2 porri
    100 cl di brodo vegetale
    basilico
    prezzemolo
    acqua

    Procedimento:
    Lavate bene le zucchine e tagliatele a dadini. Mettetele iinsieme con i porri tagliati a fettine. Fate rosolare una cipolla tritata, aggiungete le zucchine ed il porro. Affogate il tutto con il brodo vegetale, poi fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco moderato. Infine frullate il preparato e aggiungete le spezie a fine cottura per rendere la crema più saporita.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Pappardelle ai funghi porcini

    INGREDIENTI
    pappardelle all'uovo 400 g
    funghi porcini freschi 500 g
    olio di oliva 4 cucchiai
    aglio uno spicchio
    prezzemolo fresco un ciuffo
    sale q.b

    PROCEDIMENTO
    Pulite i fungi porcini. Eliminate la terra dal gambo...
    Pappardelle ai funghi porcini

    INGREDIENTI
    pappardelle all'uovo 400 g
    funghi porcini freschi 500 g
    olio di oliva 4 cucchiai
    aglio uno spicchio
    prezzemolo fresco un ciuffo
    sale q.b

    PROCEDIMENTO
    Pulite i fungi porcini. Eliminate la terra dal gambo con un coltellino, poi raschiate via tutti i residui di sporco con un pelapatate.
    Pulite ulteriormente la testa e il gambo dei funghi con un panno umido (se sono molto sporchi potete sciacquarli velocemente e asciugarli subito con carta assorbente). Tagliate i funghi porcini in fettine spesse qualche mm o, se preferite, tagliate gambo e testa separatamente. Soffriggete lo spicchio d’aglio nell’olio in una padella.
    Aggiungete quindi i funghi porcini, lasciateli insaporire e regolate di sale. Lessate le pappardelle in abbondante acqua bollente salata. Quando i funghi saranno teneri, profumate con il prezzemolo tritato. Scolate le pappardelle al dente, conditele con il condimento ai porcini.
    Servite le pappardelle ai funghi porcini immediatamente.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Risotto alla zucca

    Ingredienti
    Riso Carnaroli 320 g
    Zucca 600 g
    Cipolle ramate 100 g
    Brodo vegetale 1,5 l
    Parmigiano reggiano 80 g
    Vino bianco 60 g
    Burro 50 g
    Pepe nero q.b.
    Sale fino q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g

    Preparazione
    Per...
    Risotto alla zucca

    Ingredienti
    Riso Carnaroli 320 g
    Zucca 600 g
    Cipolle ramate 100 g
    Brodo vegetale 1,5 l
    Parmigiano reggiano 80 g
    Vino bianco 60 g
    Burro 50 g
    Pepe nero q.b.
    Sale fino q.b.
    Olio extravergine d'oliva 20 g

    Preparazione
    Per cucinare il risotto alla zucca, cominciate preparando un brodo vegetale leggero, che utilizzerete per portare il riso a cottura. Tagliate le verdure, mettetele in una casseruola capiente, coprite con acqua e regolate di sale. Coprite con un coperchio, portate a ebollizione e fate cuocere per circa 1 ora. Filtrate il brodo (2-3) e tenetelo in caldo.
    Passate quindi alla zucca: pulitela, tagliatela a fettine e da esse ricavate dei piccoli dadini. Tritate finemente la cipolla
    Cominciate poi ad aggiungere un mestolo di brodo, e aggiungetene altro, poco a poco fino a portare a cottura la zucca (circa 20 minuti): dovrà risultare ben tenera e cremosa. A parte, scaldate una larga padella e buttatevi il riso per farlo tostare. Utilizziamo il metodo a secco perché la tostatura del riso, indispensabile perché poi i chicchi tengano la cottura, non può avvenire in un ambiente umido come quello creatosi nel tegame con la zucca.
    Tostate quindi il riso a fuoco alto fino a renderlo opalescente, girandolo spesso per non farlo scottare. Ci vorranno 2-3 minuti. Sfumate quindi con il vino bianco e mescolate immediatamente per non far attaccare. Appena il vino sarà completamente evaporato versate il riso nel tegame con la zucca. Mescolate bene per amalgamare i sapori ed impedire al riso di attaccarsi.
    Appena il risotto comincia ad asciugarsi, aggiungete un mestolo di brodo ben caldo, e proseguite via via aggiungendo il successivo solo quando il precedente sarà stato assorbito, fino al raggiungimento del giusto grado di cottura. Ci vorranno 15-20 minuti a seconda del riso utilizzato. Verso fine cottura regolate di pepe e di sale. Infine, a fuoco spento, mantecate con il burro.
    e il parmigiano grattugiato. Amalgamate con cura, quindi aggiungete un ultimo mestolo raso di brodo se preferite un risotto più cremoso (“all’onda”). Lasciate rapprendere un minuto prima di impiattare e gustare!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • simona serpino si è unito al gruppo
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Carbonara di tonno

    ingredienti per quattro persone

    320 gr di spaghetti o altro formato
    2 scatolette di tonno sott'olio
    2 cucchiai di parmigiano grattugiato
    sale e pepe qb
    1 cipolla
    2 uova
    zafferano
    panna da...
    Carbonara di tonno

    ingredienti per quattro persone

    320 gr di spaghetti o altro formato
    2 scatolette di tonno sott'olio
    2 cucchiai di parmigiano grattugiato
    sale e pepe qb
    1 cipolla
    2 uova
    zafferano
    panna da cucina
    150 g burro

    Versate in una pentola abbastanza capiente dell’acqua ed accendete la fiamma. Portatela a bollore, quindi salatela e buttate la pasta. Dovrete farla cuocere al dente.

    Versate in un tegame antiaderente burro e cipolla. Accendete la fiamma e fatela dorare bene in maniera uniforme.

    Nel frattempo aprite le confezioni di tonno e fate sgocciolare tutto l’olio contenuto, quindi sbriciolatelo con una forchetta. Unitelo nella padella con burro e cipolla e fate insaporire il tutto per qualche minuto. Regolate di sale e pepe. Spegnete la fiamma e fate riposare.

    Nel frattempo in una insalatiera unite uova, il formaggio grattugiato, zafferano e panna da cucina, del pepe nero e mescolate energicamente con una forchetta fino ad ottenere un composto fluido.

    Una volta cotta la pasta scolatela direttamente nella padella con il tonno. Fate saltare il tutto per poco quindi spegnete la fiamma.

    Adesso trasferitela direttamente nella ciotola con le uova. Mescolate per qualche istante con un mestolo per far sì che le uova si rapprendano grazie al calore sprigionato dalla pasta. Ottenuto un composto cremoso potete servire la carbonara di tonno.

    Distribuitela nei piatti da portata e spolverate con del pepe nero appena macinato, a piacere, ancora formaggio grattugiato.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Pasta melanzane, tonno fresco e mandorle

    Ingredienti per 4 persone

    Pasta di semola 360 g
    Melanzane 250 g
    Tonno fresco 200 g
    Mandorle 20 g
    Aglio 2 spicchi
    Basilico 6 foglie
    Pomodori ciliegino 10
    Olio extravergine...
    Pasta melanzane, tonno fresco e mandorle

    Ingredienti per 4 persone

    Pasta di semola 360 g
    Melanzane 250 g
    Tonno fresco 200 g
    Mandorle 20 g
    Aglio 2 spicchi
    Basilico 6 foglie
    Pomodori ciliegino 10
    Olio extravergine di oliva Quanto basta

    Lavate il tonno sotto acqua corrente fredda e tagliatelo a piccoli cubetti. In una padella fate scaldare un filo di olio extravergine d'oliva e rosolate a fiamma viva il tonno per pochi minuti.

    Togliete il pesce dalla padella e tenete da parte. Lavate la melanzana, tagliatela a cubetti e mettetela nella stessa padella in cui avete cotto il tonno, unite qualche cucchiaio di olio e l'aglio sbucciato, cuocete per 15/20 minuti mescolando spesso per evitare che si attacchi.

    Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Mettete in un mixer la melanzana, l'aglio, le mandorle e il basilico. Regolate di sale e frullate fino a formare una crema, se fosse necessario unite un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta. Scolate la pasta al dente e condite con la crema di melanzane, il tonno e i pomodorini tagliati in 4 parti.

    Servite subito.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.