Album Fotografici (3)
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Nessuna foto disponibile
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Gnocchi con spinaci e formaggio

    Ingredienti

    Per gli gnocchi
    Patate 1 Kg
    Farina 00 300 gr
    Uova 1
    Sale marino q.b.
    Per il condimento
    Spinaci 500 gr
    Stracchino 200 gr
    Panna fresca liquida 50 gr
    Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
    Parmigiano...
    Gnocchi con spinaci e formaggio

    Ingredienti

    Per gli gnocchi
    Patate 1 Kg
    Farina 00 300 gr
    Uova 1
    Sale marino q.b.
    Per il condimento
    Spinaci 500 gr
    Stracchino 200 gr
    Panna fresca liquida 50 gr
    Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
    Parmigiano grattugiato q.b.
    Sale fino q.b.

    Preparazione
    Preparate gli gnocchi. Lessate le patate con tutta la buccia in abbondante acqua e con un pizzico di sale. Fate la prova della forchetta per accertarvi che siano cotte. Una volta pronte, pelatele ancora calde e schiacciatele in una ciotola con uno schiacciapatate. Disponete la farina a fontana su un ripiano e unite l'uovo con un pizzico di sale e le patate e impastate con le mani fino ad ottenere un impasto compatto e morbido.
    Una volta ottenuta la vostra palla di impasto, prelevatene una parte e stendetela con la punta delle dita per forare tanti cilindri spessi un po' più di un dito e tagliate dei pezzetti lunghi massimo 2 cm. Arricciateli con la forchetta o lasciateli lisci. Nel frattempo coprire il resto dell'impasto con panno pulito di cotone per evitare che si secchi. Man mano che preparate gli gnocchi sistemateli su un ripiano leggermente infarinato ben distanziati tra loro. Preparate ora il condimento: lavate gli spinaci e cuoceteli in padella con olio e aglio per circa 10 minuti o fino a quando non si saranno ammorbiditi. Una volta cotti scolateli, sistemateli in un piatto e lasciateli intiepidire. Tritateli con il coltello e teneteli da parte. In una padella mettete lo stracchino a pezzetti e la panna liquida e riscaldateli a fuoco medio, fino a quando il formaggio non formerà una crema.
    Aggiungete gli spinaci e mescolate.
    Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata e aspettate che risalgano in superficie. Scolateli con uno scolapasta oppure sollevateli con una schiumarola e aggiungeteli in padella con il condimento. Mescolateli e aggiungete il parmigiano grattugiato. I vostri gnocchi con spinaci e formaggio sono pronti per essere gustati ben caldi.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Spaghetti con la glassa di patate

    Ingredienti 4 porzioni

    320 gr spaghetti
    4/5 patate medie
    2 cipolle medie
    2 cucchiai salsa di pomodoro
    Olio extravergine di oliva
    Sale

    Preparazione

    Sbucciate patate e cipolle, tagliate grossolanamente le...
    Spaghetti con la glassa di patate

    Ingredienti 4 porzioni

    320 gr spaghetti
    4/5 patate medie
    2 cipolle medie
    2 cucchiai salsa di pomodoro
    Olio extravergine di oliva
    Sale

    Preparazione

    Sbucciate patate e cipolle, tagliate grossolanamente le patate e tritate la cipolla.
    Soffriggete con olio extravergine di oliva e unite la salsa di pomodoro quindi aggiungete il sale e allungate con acqua, per cuocerle.
    Dopo circa 20/25 minuti, le patate saranno glassate.
    Cuocete gli spaghetti e una volta scolata la pasta, amalgamate con la glassa di patate, infine impiattate.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • La pasta 'ncasciata alla siciliana

    Ingredienti per il ragù

    1 porro
    1 carota
    q.b. sedani
    500 gr carne macinata mista
    700 ml passata di pomodoro
    1 cucchiaino concentrato di pomodoro
    1/2 bicchiere vino bianco
    q.b. olio di oliva extravergine...
    La pasta 'ncasciata alla siciliana

    Ingredienti per il ragù

    1 porro
    1 carota
    q.b. sedani
    500 gr carne macinata mista
    700 ml passata di pomodoro
    1 cucchiaino concentrato di pomodoro
    1/2 bicchiere vino bianco
    q.b. olio di oliva extravergine o olio evo
    q.b. sale
    q.b. pepe

    per la pasta:
    500 gr pasta rigatoni
    1 melanzana ovale nera
    100 gr prosciutto cotto o mortadella
    200 gr caciocavallo fresco
    80 gr caciocavallo stagionato al posto del Parmigiano
    q.b. pane grattugiato o pangrattato
    q.b. olio di semi di arachidi per friggere le melanzane

    Preparazione:

    Come prima cosa preparate il ragù, perché deve cuocere a fuoco lento per un paio d'ore, potete prepararlo anche il giorno prima.
    Il ragù: In una pentola a bordi alti versate l'olio evo, tritate il porro, la carota e il sedano e soffriggete il misto nell'olio per un paio di minuti a fuoco dolce. Aggiungete quindi la carne macinata e rosolatela insieme al trito a fuoco vivace mescolando finchè la carne non abbia cambiato colore serviranno un paio di minuti. Salate, pepate e sfumate con il vino. Lasciate evaporare un paio di minuti l'alcol quindi aggiungete la passata di pomodoro, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per un paio d'ore. Quasi a fine cottura aggiungete il concentrato di pomodoro e mescolate.
    Mentre il ragù cuoce e s'insaporisce per bene con gli odori, preparate le melanzane. Tagliatele per la lunghezza a fette sottili e mettetele a strati in uno scolapasta cospargendole con il sale, perderanno l’acqua di vegetazione e durante la frittura assorbiranno meno olio.
    Nel mentre preparate le uova sode in un pentolino e dopo averle fatte raffreddare tagliatele a rondelle.
    Adesso tamponate le melanzane con carta da cucina e friggetele in olio caldo. Disponetele poi su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.
    Affettate la caciotta fresca a dadini e grattugiate quella stagionata (vi servirà per spolverare l'ultimo strato della pasta 'ncasciata prima d'infornarla). E' arrivato il momento di cuocere i rigatoni in acqua leggermente salata. Scolateli a metà cottura versateli in una ciotola capiente e conditeli con un mestolo di ragù.
    Versate un filo d'olio evo alla base della teglia, spolverizzate con un po di pangrattato e versate il primo mestolo di ragù e livellate. Aggiungete uno strato di pasta, livellate e sistemate sopra il prosciutto o la mortadella secondo il vostro gusto, uno strato di melanzane, il caciocavallo a cubetti e le uova sode a rondelle, ricoprite con abbondante ragù.
    Passate allo strato successivo versando la rimanente pasta, livellate e aggiungete le fette di prosciutto, le melanzane, il caciocavallo a cubetti, le uova e tutto il rimanente ragù.
    Spolverate con il caciocavallo grattugiato e un po’ di pangrattato, aggiungete un filo d'olio evo ed infornate in forno preriscaldato a 180 °C per circa 20 minuti.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  •   Basilicorosa Paola Assandri ha commentato questo post circa 1 settimana fa
    Pasta del Maresciallo


    Cipolla 1
    Pancetta dolce 80 gr
    Salsa di pomodoro 500 gr
    Panna fresca liquida 100 ml
    Penne rigate 360 gr
    Sale fino q.b.
    pepe q.b.
    Olio extravergine d’oliva 2-3 cucchiai


    Mondate la cipolla, affettatela finemente e...
    Pasta del Maresciallo


    Cipolla 1
    Pancetta dolce 80 gr
    Salsa di pomodoro 500 gr
    Panna fresca liquida 100 ml
    Penne rigate 360 gr
    Sale fino q.b.
    pepe q.b.
    Olio extravergine d’oliva 2-3 cucchiai


    Mondate la cipolla, affettatela finemente e fatela rosolare in padella con 2 cucchiai di olio evo e la pancetta a cubetti.
    Lasciate cuocere per pochi minuti e aggiungete poi la salsa di pomodoro.
    Salate, pepate e mescolate cuocendo a fuoco medio per circa 5 minuti. Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e salata, scolatela al dente.
    Unite al sugo la panna fresca e amalgamate.
    Non appena la pasta sarà pronta, scoletela e aggiungetela in padella con il sugo, fatela saltare per pochi minuti e servitela ben calda.
    La vostra pasta del maresciallo è pronta per essere gustata.
    Altro
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Basilicorosa Paola Assandri si è unito al gruppo
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ravioli funghi e pinoli
    Ingredienti

    400gr di ravioli ricotta e spinaci
    300gr di funghi champignon
    50gr di pinoli
    20gr di burro
    2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    sale
    pepe nero macinato al momento
    1 spicchi di aglio
    2 rametti di prezzemolo...
    Ravioli funghi e pinoli
    Ingredienti

    400gr di ravioli ricotta e spinaci
    300gr di funghi champignon
    50gr di pinoli
    20gr di burro
    2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    sale
    pepe nero macinato al momento
    1 spicchi di aglio
    2 rametti di prezzemolo tritato
    50gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

    Preparazione
    Tostate i pinoli in una padella antiaderente grande a fuoco medio fino a doratura 1-2 minuti; agita spesso la padella poiché si bruciano facilmente. Rimuovili e mettili da parte.
    Pulite i funghi e affettateli. Nelaglio schiacciato e incamiciato; quando l’aglio saràla stessa padella in cui avete tostato i pinoli, aggiungete lo spicchio d’ dorato rimuovetelo e aggiungete i funghi. Cuocete a fuoco medio alto per circa 8 minuti. Il segreto per fare diventare i funghi di un bel marrone caramellato è di non mescolarli per i primi 3 minuti. Mescolate di tanto in tanto fino a cottura ultimata, aggiustate di sale e una macinata di pepe nero.
    Lessate i ravioli in abbondante acqua salata per un paio di minuti al massimo e, poco prima di scolarli con la schiumarola, aggiungete 2 cucchiai di acqua di cottura nella padella del condimento, il burro, quindi accendete il fuoco.
    Mantecate delicatamente i ravioli scolati a fiamma vivace nella padella del condimento per 1 minuto. Servite subito cospargendo i piatti di Parmigiano Reggiano grattugiato, pinoli tostati e prezzemolo tritato.



    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Fave e cicorie

    Ingredienti

    Fave secche decorticate 400 g
    Cicoria selvatica 400 g
    Alloro 3 foglie
    Olio extravergine d'oliva q.b.
    Sale fino q.b.
    Acqua q.b.

    Preparazione
    Per preparare le fave e cicorie selvatiche, per prima cosa dovrete...
    Fave e cicorie

    Ingredienti

    Fave secche decorticate 400 g
    Cicoria selvatica 400 g
    Alloro 3 foglie
    Olio extravergine d'oliva q.b.
    Sale fino q.b.
    Acqua q.b.

    Preparazione
    Per preparare le fave e cicorie selvatiche, per prima cosa dovrete reidratare le fave mettendole in ammollo, in una ciotola con abbondante acqua fredda, per circa 12 ore (potete metterle la sera per poi cuocerle il giorno dopo). Il giorno dopo scolate le fave, sciacquatele sotto l'acqua corrente, e mettetele a cuocere in una pentola capiente, coprendole a filo con l’acqua e aggiungendo 2-3 foglie d’alloro.
    Chiudete la pentola con un coperchio e lasciate cuocere, a fuoco basso, le fave per almeno 2 ore, aggiungendo, se necessario, dell’acqua calda nel caso si asciugassero. Durante queste due ore le fave rilasceranno una schiumetta che eliminerete con una schiumarola. Nel frattempo lavate bene le cicorie sotto l’acqua corrente e lasciatele scolare, quindi pulitele, eliminando con un coltello la parte più dura, quella bianca nella parte inferiore che tiene insieme le foglie. Eliminate anche le foglie più rovinate, tenendo solo quelle più belle.
    Sbollentate le cicorie velocemente nell’acqua bollente salata per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Appena saranno ben tenere, scolatele e tenete da parte.
    Intanto le fave avranno terminato la cottura: saranno pronte quando, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, si sfalderanno facilmente, fino ad avere un purè dalla consistenza grossolana. Salate le fave e, una volta pronte, componete il piatto tradizionale di fave e cicorie diviso a metà: da una parte del piatto ponete le fave e dall’altra le cicorie. Condite il tutto con un filo d’olio extravergine d'oliva, meglio se un buon olio pugliese, e servite le fave e cicorie selvatiche accompagnandole con fette di pane di Altamura!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Risotto con crema di melanzane e mortadella

    Ingredienti

    200 g di riso
    80 g di mortadella
    1 melanzana
    1/2 cipolla
    8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    3 foglie di basilico
    2 cucchiai di grana padano
    30 ml di vino bianco
    q.b di brodo vegetale
    q...
    Risotto con crema di melanzane e mortadella

    Ingredienti

    200 g di riso
    80 g di mortadella
    1 melanzana
    1/2 cipolla
    8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    3 foglie di basilico
    2 cucchiai di grana padano
    30 ml di vino bianco
    q.b di brodo vegetale
    q.b di sale
    q.b di pepe

    Preparazione

    Per realizzare il risotto con crema di melanzane e mortadella innanzitutto dovrete preparare la crema di melanzane. Lavate accuratamente la melanzana, sbucciatela e tagliatela a cubetti. Tritate finemente metà della cipolla a disposizione, quindi trasferitela in una padella piuttosto larga e aggiungetevi 5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Accendete il fuoco a fiamma moderata e lasciate appassire dolcemente la cipolla.
    Non appena risulterà dorata, unite i cubetti di melanzana e fateli saltare a fiamma vivace per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto. Unite le foglie di basilico spezzettate, regolate di sale e bagnate le melanzane con un mestolino di acqua calda. Coprite infine con un coperchio e lasciate stufare il tutto a fiamma moderata per circa 15 minuti.
    Quando le melanzane risulteranno tenere, trasferitele nel bicchiere del minipimer e frullate il tutto fino ad ottenere una densa crema. Aggiungete, infine, il Grana Padano grattugiato ed un pizzico di pepe a piacere. Tenete momentaneamente la crema di melanzane da parte e procedete con la preparazione del risotto.
    Tritate finemente la rimanente cipolla, quindi mettetela in una pentola a sponde alte insieme a 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Fate soffriggere la cipolla e quando sarà dorata unite il riso e lasciatelo tostare per un paio di minuti. A questo punto sfumate il riso con il vino bianco, quindi lasciatelo evaporare.
    Non appena il vino sarà evaporato del tutto, bagnate il riso con 4-5 mestoli di brodo vegetale ben caldo, mescolate con cura e lasciate cuocere il risotto a fiamma moderata per circa 12-13 minuti (seguite la tempistica di cottura riportata sulla confezione del riso). 5 minuti prima del termine della cottura, aggiungete la mortadella tagliata a listarelle oppure a cubetti e lasciate insaporire il tutto.
    Quando il brodo sarà stato assorbito e il riso risulterà al dente, aggiungete la crema di melanzane (2-3 cucchiai saranno sufficienti). Mescolate con cura e lasciate insaporire il risotto ancora per qualche istante. Quando il risotto è pronto, impiattate e decorate con un trito di prezzemolo fresco. Consumate la portata ben calda.

    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Orecchiette con polpettine di mare

    Ingredienti
    400 gr pasta di semola (di grano duro)
    300 gr palombo
    350 gr nasello
    1 cipollotto
    1 spicchio aglio
    q.b. latte intero
    3 pomodoro
    q.b. sale
    4 cucchiai vino bianco
    q.b. verdure per soffritto surgelate
    ...
    Orecchiette con polpettine di mare

    Ingredienti
    400 gr pasta di semola (di grano duro)
    300 gr palombo
    350 gr nasello
    1 cipollotto
    1 spicchio aglio
    q.b. latte intero
    3 pomodoro
    q.b. sale
    4 cucchiai vino bianco
    q.b. verdure per soffritto surgelate
    q.b. pepe
    1 pezzo zenzero
    q.b. farina
    q.b. olio di oliva extravergine
    rametto prezzemolo
    1 uova
    1 panino

    Preparazione
    Preparate il composto. Pulite i pesci (300 g di palombo a fette e 350 g di polpa di nasello), eliminando la pelle, l'osso del palombo e le lische del nasello. Tagliateli a pezzetti e passateli al mixer con 1 cipollotto pulito, 2-3 rametti di prezzemolo lavato e 1 pezzetto di zenzero di circa 2-3 cm (se lo usate). Salate e incorporate al composto di pesce la mollica di 1 panino raffermo bagnata nel latte ben strizzata e 1 uovo intero. Frullate ancora. Fate le polpette. Prelevate il composto a piccole porzioni e formate delle polpette della dimensione di una nocciola. Infarinatele, disponetele sulla placca foderata con carta da forno e spennellatele di olio. Cuocetele in forno già caldo a 180° per 10 minuti. Bagnatele con 4 cucchiai di vino bianco e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Toglietele dal forno e fatele raffreddare. Cuocete il sugo. Scottate 3 pomodori maturi in acqua bollente, sgocciolateli, spellateli, privateli dei semi e tagliate la polpa a pezzetti. Scaldate 4 cucchiai di olio e unite 1 spicchio d'aglio schiacciato e spellato. Appena sarà dorato, toglietelo, aggiungete le verdure per soffritto e lasciatele insaporire. Unite i pomodori, salate, pepate e cuocete per 10 minuti. Completate. Lessate 400 g di pasta tipo orecchiette in abbondante acqua bollente salata e scolatela al dente. Mettete nel sugo di pomodoro le polpette di pesce preparate e, dopo un paio di minuti, rovesciatevi le orecchiette. Servite. Spadellate per qualche secondo, in modo che la pasta si insaporisca. Pepate e servite.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Risotto ai frutti di mare

    Ingredienti

    400 g di riso
    200 g di vongole pulite (anche surgelate)
    200 g di gamberetti sgusciati
    100 g di seppioline
    100 g di polipetti
    sale
    2 spicchi di aglio
    una manciata di prezzemolo tritato
    4 cucchiai di salsa...
    Risotto ai frutti di mare

    Ingredienti

    400 g di riso
    200 g di vongole pulite (anche surgelate)
    200 g di gamberetti sgusciati
    100 g di seppioline
    100 g di polipetti
    sale
    2 spicchi di aglio
    una manciata di prezzemolo tritato
    4 cucchiai di salsa di pomodoro
    4 cucchiai di olio extravergine di oliva
    1 peperoncino piccante

    Preparazione

    Pulire bene il pesce e tagliare a pezzetti.
    Prendere una padella piuttosto capiente e mettere l'olio, un trito di aglio e prezzemolo, il pomodoro, il peperoncino e il sale.
    Coprire e fare scaldare il sugo per 10 minuti, quindi aggiungere il pesce e portare a cottura.
    Portare a ebollizione l'acqua e cuocere il riso, avendo cura di tenerlo al dente.
    Unire il riso al pesce e fare saltare un poco prima di servire.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.