Introduzione
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Pizza Bonci, impasto per pizza lievitazione 24 ore

    500 gFarina 0
    400 mlAcqua
    20 mlOlio extravergine d’oliva
    10 gSale
    3 gLievito di birra fresco
    q.b.Semola di grano duro rimacinata (per la spianatoia)

    Preparazione della...
    Pizza Bonci, impasto per pizza lievitazione 24 ore

    500 gFarina 0
    400 mlAcqua
    20 mlOlio extravergine d’oliva
    10 gSale
    3 gLievito di birra fresco
    q.b.Semola di grano duro rimacinata (per la spianatoia)

    Preparazione della Pizza metodo Bonci

    Per preparare la Pizza Bonci, vi consiglio di iniziare nel primo pomeriggio del giorno prima, in modo da completare la lievitazione della pizza per 24 ore (in frigorifero).

    La farina consigliata è la farina 0, possibilmente W270 – W330, ma potete utilizzare anche la classica farina per pizza oppure metà farina manitoba e metà farina 00, in base a quello che avete a casa.

    Leggi anche la ricetta della pizza con farina manitoba.

    Se non avete il lievito di birra fresco, potete preparare l’impasto pizza Bonci anche con il lievito di birra secco (disidratato): ne basterà solo 1 grammo.

    Se avete il lievito madre, in un’intervista, Bonci suggerisce di utilizzarne 50 grammi al posto del lievito di birra (quindi 100 g di lievito madre per 1 Kg di farina). Onestamente non ho mai provato.

    L’acqua và bene fredda o a temperatura ambiente, non deve essere tiepida.

    Le dosi che vi ho lasciato sono per 1 teglia grande di pizza (40 x 30 cm) o 2 più piccole e servono ca. 3 persone (poi dipende quanto la farcite e da quanto mangiate). Se volete farne di più, basta raddoppiare le dosi.

    Impasto pizza Bonci


    In una ciotola capiente inserite tutta la farina.
    Amalgamare farina e acqua - Pizza bonci

    Al centro, versate metà dell’acqua e sbriciolate il lievito di birra. Amalgamate il tutto utilizzando una forchetta (o un cucchiaio).

    Unite anche il resto dell’acqua e l’olio e amalgamate.

    Per ultimo, unite anche il sale e mescolate. Il composto risulterà molto morbido e appiccicoso, è normale. L’impasto pizza Bonci è già pronto e non vi siete neanche sporcati le mani! Coprite la ciotola con un panno e lasciate riposare l’impasto per 15 minuti.

    Infarinate leggermente la spianatoia (meglio con la semola se l’avete, se no con la farina usata per l’impasto) e iniziate a fare le pieghe: questo passaggio è fondamentale perchè permette all’impasto di incorporare aria e di formare le famose bolle sulla superficie.

    Rovesciate l’impasto sulla spianatoia, allargatelo leggermente con i polpastrelli delle dita, in modo da formare un piccolo rettangolo. Con un tarocco (o una spatola), piegate il rettangolo in 3 parti (piega a portafoglio) portando prima un lato verso il centro e poi l’altro.

    Infine, piegatelo a metà e riponete nella ciotola e coprite. Dalle foto potete capire meglio. Sono facili facili.

    Ripetete le pieghe altre 2 volte, sempre a distanza di 15/20 minuti.

    Dopo questa operazione, ungete la ciotola con un velo di olio e adagiate all’interno l’impasto. Coprite con della pellicola trasparente e riponete in frigorifero per 24 ore, nella parte più bassa del frigorifero.

    Pizza Bonci: la cottura

    Impasto pizza bonci lievitato, pieno di bolle

    Nel pomeriggio del giorno dopo, riprendete l’impasto e lasciatelo acclimatare a temperatura ambiente per 1 ora, sempre coperto con la pellicola. Avrete visto tutte quelle meravigliose bolle in superficie!!

    Spolverate la spianatoia con della semola rimacinata, come la pizza romana di Bonci, oppure con la farina che avete usato nell’impasto e rovesciate sopra la pasta per la pizza. Con le mani leggermente umide, accarezzando l’impasto con i polpastrelli, formate un rettangolo. Come suggerisce Gabriele Bonci, la pizza metodo Bonci và stesa prima sulla farina e poi in teglia.

    Ungete la teglia con dell’olio e trasferite il vostro rettangolo di pasta su di essa. Sempre con le mani umide e delicatamente, allargate l’impasto in modo da coprire di pizza tutta la teglia. Potete lasciare i bordi bassi, tanto si alzeranno di loro.

    Ora coprite la teglia con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per 2/3 ore, direttamente in teglia.

    Trascorso il tempo, accendete il forno statico a 250°C o alla massima temperatura del vostro forno.

    Condite la pizza Bonci con la passata di pomodoro o i pomodori pelati, come suggerisce Bonci, la mozzarella fiordilatte e gli altri ingredienti che preferite. Infornate nel forno statico a 250°C per 10 minuti nel ripiano basso del forno. Poi abbassate la temperatura a 230°C, spostate la teglia nel ripiano centrale e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Pasta con olive, funghi e pomodorini

    Ingredienti per 4 persone

    350 g di penne rigate
    150 g di funghi trifolati sott’olio
    1 spicchio di aglio
    15 olive nere
    olio extra vergine di oliva q.b.
    200 g di pomodorini in scatola
    ...
    Pasta con olive, funghi e pomodorini

    Ingredienti per 4 persone

    350 g di penne rigate
    150 g di funghi trifolati sott’olio
    1 spicchio di aglio
    15 olive nere
    olio extra vergine di oliva q.b.
    200 g di pomodorini in scatola
    un pò di prezzemolo
    sale fino q.b.
    parmigiano grattugiato q.b.

    Procedimento

    Per poter preparare questo primo piatto, vi consigliamo di denocciolare le olive nere e tenete da parte, poi prendiamo i funghi e facciamo perdere l’olio in eccesso mettendoli in un colino. Poi in una padella ampia e antiaderente mettiamo un filo di olio extra vergine di oliva, l’aglio intero e facciamo rosolare, poi uniamo i pomodorini e il sale. Copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per 10 minuti, gli ultimi minuti sia le olive che i funghi.
    Portate ad ebollizione abbondante acqua salata in una pentola dai bordi alti, versiamo le penne rigate e facciamo cuocere per il tempo consigliato sulla confezione. Scoliamo al dente, trasferiamo nella padella con il condimento e facciamo insaporire un pò, uniamo il prezzemolo lavato e sminuzzato. Serviamo nei piatti e spolveriamo con il formaggio grattugiato.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Involtini di zucchine

    Ingredienti

    1 zucchina
    50 gr prosciutto cotto
    50 gr del vostro formaggio a pasta dura preferito (per esempio provolone)
    2 cucchiai pangrattato
    1 cucchiaino grana grattugiato
    ¼ spicchio d’aglio a pezzetti
    1 cucchiaino di...
    Involtini di zucchine

    Ingredienti

    1 zucchina
    50 gr prosciutto cotto
    50 gr del vostro formaggio a pasta dura preferito (per esempio provolone)
    2 cucchiai pangrattato
    1 cucchiaino grana grattugiato
    ¼ spicchio d’aglio a pezzetti
    1 cucchiaino di origano secco

    Procedimento

    Mescolate il pangrattato, il grana, l’aglio e l’origano e aggiungete un po’ di sale
    Tagliate la zucchina a fette molto sottili, io uso il pelaverdure
    Per ogni involtino prendete una fetta di zucchina (o due o tre sovrapposte se sono sottili), spolverate col misto di pangrattato, disponete del prosciutto per la lunghezza della zucchina, mettete un pezzetto di formaggio a un'estremità e arrotolate
    Mettete gli involtini in una teglia, spolverate col resto del misto di pangrattato e aggiungete un po’ d’olio
    Infornate a 180 gradi (forno statico) per 15 minuti
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Crispo Canditi ha stretto amicizia con camilla maiorano
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • camilla maiorano sta seguendo Crispo Canditi
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • camilla maiorano sta seguendo Ittici Di Lucia
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ittici Di Lucia ha stretto amicizia con camilla maiorano
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • camilla maiorano sta seguendo MiniMelts Italia
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ingredienti

    Quantità per Per 6-8 persone – 1 stampo da plumcake 22 X 10 cm

    150 gr di farina ’00
    50 gr di fecola di patate
    200 gr di yogurt all’albicocca senza pezzi (va bene anche yogurt bianco semplice)* a temperatura ambiente
    ...
    Ingredienti

    Quantità per Per 6-8 persone – 1 stampo da plumcake 22 X 10 cm

    150 gr di farina ’00
    50 gr di fecola di patate
    200 gr di yogurt all’albicocca senza pezzi (va bene anche yogurt bianco semplice)* a temperatura ambiente
    3 uova grandi
    160 gr di zucchero
    100 ml di olio di semi di girasole
    1 cucchiaino di estratto di vaniglia
    un limone non trattato (da cui ricavare la buccia grattugiata)
    1 bustina di lievito per dolci
    1 pizzico di sale

    Montate con l’aiuto di una planetaria o fruste elettriche, le uova con lo zucchero, il sale, la vaniglia e la buccia grattugiata del limone per almeno 5′ fino ad ottenere un composto spumoso, soffice e chiaro.

    Poi, aggiungete a filo l’olio, mentre continuate a montare il composto

    A questo punto, aggiungete 2 cucchiai di farina precedentemente setacciati insieme al lievito e alla fecola, montate a velocità bassa e aggiungete lo yogurt a cucchiaiate, continuando a montare a velocità bassa.

    Infine, aggiungete il resto della farina, montando sempre a velocità bassa, fino ad ottenere un composto vellutato.

    Versate l’impasto del vostro plumcake allo yogurt in uno stampo apposito, precedentemente imburrato e infarinato

    Cuocere in forno ben caldo (precedentemente riscaldato almeno 20 minuti) meglio modalità statico a 190° nella parte medio alta del forno finchè non si alza la cupola dunque per i primi 30 – 40 minuti circa ; quando dal forno vedete che la cupola si è alzata e si è formata la crosticina in superficie con il classico taglio al centro; allora potete abbassare a 180° – 175° per evitare che il plumcake si colorisca troppo e quindi proseguite la cottura per ancora 15 minuti circa! Ovviamente i tempi indicati sono sempre relativi al proprio forno di casa!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Tramezzini di carne: la ricetta per un secondo veloce e gustoso

    Per la base
    Carne trita di vitello 500 gr
    Mollica di pane 30 gr
    Pecorino 30 gr
    Parmigiano 30 gr
    Uova 1
    Sale marino q.b.
    Pepe nero q.b.
    ...
    Tramezzini di carne: la ricetta per un secondo veloce e gustoso

    Per la base
    Carne trita di vitello 500 gr
    Mollica di pane 30 gr
    Pecorino 30 gr
    Parmigiano 30 gr
    Uova 1
    Sale marino q.b.
    Pepe nero q.b.
    Prezzemolo q.b.
    Per la farcitura
    Prosciutto cotto 100 gr
    Provola affumicata 100 gr
    Spinaci 200 gr

    In una ciotola mischiate la carne macinata con il parmigiano, l'uovo, il prezzemolo, il formaggio, il sale e il pepe.
    Create un impasto bello compatto, adagiatene una metà sulla carta forno e stendete fino a formare un rettangolo.

    Ricoprite la carne con prosciutto cotto, provola e spinaci e foderate con il resto della carne. Formate quindi un rettangolo e dividetelo in due quadrati, ogni quadrato andrà poi diviso in due triangoli. Riponete i tramezzini di carne in frigo per almeno mezz'ora, poi cuoceteli in padella con un po' di olio a fuoco lento per circa 5 minuti per lato, rigirandoli un paio di volte durante la cottura.

    Una volta pronti, fate intiepidire i tramezzini di carne e serviteli!
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.